Quali materassi antidecubito scegliere per una casa di riposo? Prodotti e recensioni

1
2
3
4
5
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura...
Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata,...
AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...
Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura CE,...
Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata, 130...
AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...
Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...
Mobiclinic
AnteaMED
Mobiclinic
AIESI
DEVICARE
Bestseller No. 31
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura CE,...
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura...
MOLTO UTILE: il materasso antidecubito ad aria è adatto a persone allettate con ulcere da pressione...EFFICACIA TERAPEUTICA: questo materasso antidecubito ha 20 celle che si gonfiano e si sgonfiano in...VELOCE E FACILE DA PULIRE E TRASPORTARE: Il materasso antidecubito Mobi 2 è progettato per rendere...
Bestseller No. 32
Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione
Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione
Sistema studiato per la prevenzione delle piaghe da decubito in pazienti allettati con un peso fino...Sopramaterasso a bolle d’aria con lembi di fissaggio in PVC. Compressore con funzione di ciclo...Il materasso è concepito per il trattamento e la prevenzione delle lesioni da pressione di stadio I...
Bestseller No. 33
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata, 130...
Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata,...
MOLTO UTILE: questo materasso antidecubito ad aria è indicato per persone che trascorrono lunghi... EFFICACIA TERAPEUTICA: le sue 130 cellette d'aria si gonfiano e si sgonfiano alternativamente in... FACILE DA PULIRE E DA TRASPORTARE: grazie al suo design, il materasso antidecubito con compressore...
Bestseller No. 34
AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...
AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...
Bestseller No. 35
Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...
Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...

In alcuni casi l’età avanzata potrebbe comportare una diminuzione delle normali capacità deambulatorie ed esporre alla formazione delle cosiddette lesioni da pressione. Queste afflizioni potrebbero emergere piuttosto facilmente, perché in generale la senilità si traduce in un progressivo indebolimento dell’organismo, che coinvolge ovviamente i tessuti cutanei. Anche diverse cause concomitanti, come l’esistenza di malattie gravi, potrebbero amplificare la riduzione delle funzionalità motorie degli anziani e renderli ancor più vulnerabili. Si raccomanda, dunque, alle strutture predisposte all’accoglienza e alla cura di questa tipologia di pazienti, di dotarsi di una serie di presidi antidecubito.

Le lesioni da decubito si definiscono lesioni tissutali ad evoluzione necrotica e nella maggior parte dei casi vanno ad interessare gli strati superficiali della cute. Ma soprattutto negli anziani, qualora non vengano trattate adeguatamente e in tempi rapidi, potrebbero degenerare fino a coinvolgere i tessuti muscolari e le ossa. Si ricorda che le problematiche di cui si parla risultano complesse da gestire, in quanto ancora non si è trovato un rimedio completamente valido, in grado di ricondurre alle condizioni normali il tessuto cutaneo lesionato. Esistono tuttavia dei protocolli abbastanza efficaci, che sono idonei quanto meno a fermare l’evoluzione necrotica delle lesioni. Comunque, nei limiti del possibile, è necessario agire in via precauzionale e dare vita a tutte le procedure volte a scongiurare l’insorgenza di patologie del genere, non appena si rilevi l’esistenza di fattori di rischio.

Le misure precauzionali

Nelle strutture dedicate all’accoglienza e alla cura degli anziani, è necessario che il personale specializzato ponga in essere dei comportamenti ben definiti, al fine di gestire nel migliore dei modi coloro che si trovano a rischio di lesioni. A prescindere dalla dotazione dei classici presidi antidecubito, è opportuno intervenire direttamente sul paziente nei casi in cui la sua capacità deambulatoria risulti totalmente compromessa. Quando il malato si trova in una posizione seduta, per esempio, si deve cercare di evitare che la mantenga per un lasso di tempo prolungato, in quanto le problematiche in esame potrebbero emergere con più probabilità in situazioni del genere. Si dovrebbe agire ogni ora, cercando in ogni modo di evitare che su determinate parti del corpo si concentrino dei carichi eccessivi. Mentre nel caso in cui il paziente disponga ancora della capacità di compiere dei piccoli movimenti, deve essere sollecitato ad eseguirli in autonomia e di frequente.

In ipotesi in cui il paziente venga adagiato sul letto e assuma una posizione laterale, si potrebbe esporre ad un contatto prolungato tra le due ginocchia, con la possibile formazione di lesioni. Al fine di evitare questa possibilità sarebbe utile inserire un cuscino tra gli arti inferiori. Nella posizione supina, invece, senza che si pregiudichino le condizioni cliniche del paziente, si dovrebbe mantenere la parte alta del letto ad un grado di elevazione basso, con l’obiettivo di favorire la distribuzione del peso. Riguardo la posizione prona infine si ritiene di per sé poco favorevole e nei limiti del possibile dovrebbe essere cambiata con altre posture. In quanto diverse parti del corpo permarrebbero in una condizione critica per via di una cattiva distribuzione dei carichi.

Le cause delle lesioni da decubito

La compressione è la condizione più diffusa nei processi di formazione delle lesioni da decubito. E si realizza quando su una determinata parte del corpo convergono due forze. L’una si genera per il peso stesso del paziente e va a scaricarsi su un punto particolare, a causa degli effetti dell’assunzione di una particolare postura. La seconda invece è prodotta dalla superficie d’appoggio, come risposta alla pressione che si genera su di essa. Alla lunga questa dinamica comporta una scarsa irrorazione di sangue in prossimità della zona coinvolta, a tal punto da provocare un’ischemia prolungata. Si ritiene che una pressione di circa 32mmHg, mantenuta per un periodo abbastanza lungo, sia capace di provocare una lesione. Un’altra causa di queste afflizioni è lo stiramento, che si verifica quando il paziente persiste nell’adozione di posture poco consone, che si traducono in un piegamento eccessivo di alcune parti. Tali da provocare una strozzatura dei vasi sanguigni all’interno della cute.

Si considerano anche l’attrito e la macerazione tra le condizioni predisponenti le lesioni da decubito. La prima si riferisce tutti quei fenomeni provocati dallo sfregamento, che solitamente coinvolgono i cosiddetti tessuti molli, nel momento in cui si genera un contatto persistente con le superfici d’appoggio. Questi movimenti alla lunga comportano l’occlusione prolungata o la recisione dei vasi sanguigni in corrispondenza della zona interessata. Mentre la macerazione prende in considerazione quei casi in cui sul corpo del paziente rimangano dei residui di liquidi biologici. Che sono in grado di rendere i tessuti cutanei estremamente vulnerabili, aumentando il rischio che su di essi possano emergere delle lesioni da decubito.

I materassi più adatti per una casa di riposo

All’interno di una struttura adibita all’accoglienza e alla cura degli anziani, potrebbe essere necessario dotarsi di specifici supporti antidecubito, qualora nella popolazione che si gestisce si rilevino dei casi in cui si assiste ad una rapida riduzione delle capacità deambulatorie, oppure nelle ipotesi in cui le problematiche siano già emerse. Innanzitutto prima di acquistare dei prodotti è necessario valutare in maniera approfondita le condizioni di coloro che ne diverranno gli utilizzatori. In secondo luogo è opportuno addestrare il personale al corretto utilizzo dei vari presidi, oltre ad impartire loro tutte le conoscenze relative ai metodi di assistenza. Perché di per sé i supporti antidecubito possono contribuire alla prevenzione o al trattamento delle lesioni, ma allo stesso tempo devono essere praticati abitualmente dei comportamenti, come le le manovre di decompressione, volti a sollecitare la circolazione del sangue e a ripristinare delle posture corrette.

Nei confronti di anziani in cui il rischio da lesione da decubito non è elevato si raccomanda l’utilizzo di materassi in fibra cava siliconata e ad aria a gonfiaggio alternato. Mentre quando l’esposizione si ritiene intermedia sarebbe opportuno dotarli di un materasso ad aria a gonfiaggio alternato ad elementi interscambiabili. Se il rischio è invece elevato o vi sia già comparsa una lesione, si ritengono utili i modelli a cessione d’aria oppure ad aria fluidizzata.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura CE,...

Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 2, Marchio europeo, Celle ad aria alternata, Marcatura...

  • MOLTO UTILE: il materasso antidecubito ad aria è adatto a persone allettate con ulcere da pressione...
  • EFFICACIA TERAPEUTICA: questo materasso antidecubito ha 20 celle che si gonfiano e si sgonfiano in...
  • VELOCE E FACILE DA PULIRE E TRASPORTARE: Il materasso antidecubito Mobi 2 è progettato per rendere...
2 Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione

Kit antidecubito AnteaMED con materassino e compressore con regolazione

  • Sistema studiato per la prevenzione delle piaghe da decubito in pazienti allettati con un peso fino...
  • Sopramaterasso a bolle d’aria con lembi di fissaggio in PVC. Compressore con funzione di ciclo...
  • Il materasso è concepito per il trattamento e la prevenzione delle lesioni da pressione di stadio I...
3 Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata, 130...

Mobiclinic, Materasso antidecubito, Mobi 1, Marchio Europeo, Antipiaga, Celle ad aria alternata,...

  • MOLTO UTILE: questo materasso antidecubito ad aria è indicato per persone che trascorrono lunghi...
  • EFFICACIA TERAPEUTICA: le sue 130 cellette d'aria si gonfiano e si sgonfiano alternativamente in...
  • FACILE DA PULIRE E DA TRASPORTARE: grazie al suo design, il materasso antidecubito con compressore...
4 AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...

AIESI DOCTOR MATTRESS Materasso Antidecubito a Bolle d'Aria, Compressore Regolabile a Ciclo...

  • DOCTOR MATTRESS Materasso realizzato in PVC di grado medicale con struttura a bolle e lembi alle...
  • Prodotto comunemente utilizzato per la prevenzione ed il trattamento delle piaghe da decubito in...
  • DOTAZIONE: Materasso in PVC - Compressore con ganci in acciaio - Manuale d’uso in Italiano
5 Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...

Kit Materasso antidecubito a bolle d'aria e compressore a ciclo alternato con regolatore di...

  • Set completo pronto all'uso con regolatore di pressione - affidabile - potente ma silenzioso
  • Il materasso e' formato da 130 bolle gonfiabili alternativamente che permettono una buona...
  • Il compressore ha una regolazione manuale tramite manopola della pressione in base al peso del...
Back to top
Guida Materassi Antidecubito